PATRIZIA POLESE

LA SORGENTE

Lunedì 12 settembre – ore 12:30

Archivio di Stato

Piazza Castello 209, Torino


Inaugurazione mostra e intervento site-specific

Fibre che, come sinapsi, escono da libri e si connettono tra loro. La sorgente di Patrizia Polese, una delle artiste contemporanee di fiber art più rappresentative, è il titolo dell’installazione per l’Archivio di Stato di Torino. Così come gli 83 km di scaffalatura dell’istituzione raccontano la lunga storia della città e del Piemonte, il lavoro di Patrizia Polese svuota gli oggetti, come i libri, e li riempie di sinapsi, metafora del trasferimento delle informazioni interne al cervello, per evidenziare il legame sottile e invisibile che lega la storia e i corpi. Saranno presentati, inoltre, una serie di arazzi che rappresentano i legami che accomunano gli esseri umani e che attraversano le loro differenze. Il dialogo rappresenta la sorgente alla quale ciascuno può attingere per una emancipazione come essere vivente: la forma stretta e lunga degli arazzi suggerisce una ricerca di questa elevazione, mentre i fili di differenti materiali vogliono ispirare una forma simile a una scrittura immaginaria. Nel percorso è presente un video che esprime la volontà di raccontarsi e di ritrovarsi, dopo una situazione difficile che ha toccato l’intera umanità.




Per informazioni e modalità di visita, consultare il sito dell'Archivio di Stato